Cesena-Vastese 4-1

8 dicembre 2018

Cesena, Orogel Stadium Dino Manuzzi, sabato 8 dicembre 2018 ore 18,30. Sedicesima giornata del campionato di serie D, girone F.

La Curva Mare ricorda Radice scomparso in settimana (foto Cesena Fc/Rega)

CESENA (4-2-3-1) Agliardi; Noce, Ciofi, Benassi, Valeri (34′ st Poggi), Fortunato (15′ st Biondini), De Feudis (29′ st Tola); Tortori, Alessandro (31′ st Capellini), Campagna; Ricciardo (19′ st Tonelli). A disp.: Sarini, Viscomi, Casadei, Andreoli. All: Angelini.
VASTESE (4-3-3) Selva; De Meio, Sbardella, Del Duca, Di Giacomo; Palestini, Capellupo, D’Alessandro (19′ st Stivaletta); Gianpaolo (1′ st Shiba), Fiore, Leonetti. A disp.: Di Rienzo, Lombardo, Iarocci, Palumbo, Colitto, Conti, Patania. All.: Montani.
ARBITRO Cavaliere di Paola. ASSISTENTI Mazzarà di Messina e Allocco di Bra.
RETI 26′ e 29′ Ricciardo (C), 38′ Fiore (V), 39′ Fortunato (C); 28′ st Tortori.
AMMONITI Leonetti (V), Benassi (C), Fortunato (C).

Mai in dubbio la vittoria dei bianconeri, che ritrovano lo strapotere offensivo che solo Ricciardo può regalare a questa squadra. Mangiati altri tre punti in classifica al battistrada Matelica e già mercoledì con il Notaresco potrebbe esserci il cambio della guardia.
Non mancano le ombre: nonostante una sola rete subita la difesa ha un po’ traballato.
Ma un 4-1 è un 4-1 e si prende su ben volentieri.
Dall’Orogel Stadium è tutto, ci si becca alla prossima, burdél! (fonte: TuttoCESENA.it)

È di nuovo Cappe-gol!

3 dicembre 2018

Repetita iuvant: quando Nicola segna noi siamo felici, quando poi grazie al suo gol il Cesena vince, allora è praticamente la giornata perfetta.

Il nostro Nicola nell’ultimo mese di Novembre è stato impiegato in mille ruoli nell’attacco di Angelini – manca solo la punta dell’Albero di Natale, non il modulo di Ancelotti ma proprio la decorazione dell’abete a Villa Silvia – e poi ha fatto di tutto.

Non è stato un mese facile, Novembre. Gli errori sotto porta – gol apparentemente facili per una prima punta ma non per chi è abituato a giocare in altra maniera – le tante critiche ricevute (perchè se sei di Cesena, a Cesena di massacrano. E questo è un dato di fatto),  e i problemi di classifica avevano creato un clima non propriamente natalizio.

Ieri è arrivato il gol, il secondo stagionale. E allora anche noi torniamo a sorridere con te.

Montegiorgio-Cesena 1-2

2 dicembre 2018

Monte San Giusto, Stadio Villa San Filippo, domenica 2 dicembre 2018 ore 14,30. Quindicesima giornata del campionato di serie D, girone F.

Bronx Vigne al Villa San Filippo

MONTEGIORGIO (3-5-2): Perfetti; Biasol, Passalacqua, De Lucia: Ciarmela (20′ st Calamita), Mariani, Vita, Del Moro (39′ st Tirabassi), Sbarbati (12′ st Marchionni): Albanesi, Pellizzi. D disp.: Monachesi, Scipioni, Vecchione, Zanocchia, Ghiani, Ferranti. All: Paci

CESENA (4-2-3-1): Agliardi 6; Ciofi 6, Viscomi 6, Benassi 6,5, Valeri 7,5; De Feudis 6,5, Campagna 5; Tola 6 (29′ st Tonelli 6,5), Andreoli 5,5 (33′ st Casadei 5,5), Capellini 6 (19′ st Fortunato 7); Alessandro 5. A disp.: Sarini, Poggi, Cola, Gori, Pastorelli, Casadei, Noce. All.: Angelini 6.

ARBITRO: Jacopo Bertini di Lucca. Assistenti: Domenico Castro e Lorenzo Giuggioli di Grosseto

RETI: 3′ st Capellini (C), 26′ st Marchionni (M), 28′ st Fortunato (C)

NOTE: ammoniti Pellizzi (M), Valeri (C), Ciarmela (M), Del Moro (M), Agliardi (C), Albanesi (C)

Dopo tanta jella con Pineto e Campobasso, serviva un debutto Fortunato. E’ un gol del neoacquisto infatti a regalare la vittoria al Cesena dopo due passi falsi. E per come si era messa non era un risultato scontato: passati in vantaggio con un tap in di Capellini infatti i bianconeri si erano fatti raggiungere dall’unico tiro in porta del Montegiorgio. Una prodezza su cui Agliardi nulla ha potuto. Mentre già si stava maledicendo la sorte e ci si attendeva una replica della partita coi molisani, Tola, lo sciagurato Tola che contro il Campobasso si era mangiato di tutto, si inventa una prodigiosa discesa sulla destra, mette al centro, il portiere respinge corto e Jacopo Fortunato, entrato da poco, appoggia comodamente in rete per il suo decimo centro stagionale, il primo con la maglia bianconera. Una rete preziosissima di questo centrocampista offensivo che si è trasformato in bomber e che serviva come il pane al Cavalluccio orfano del suo capocannoniere Ricciardo. L’infortunio dell’attaccante siciliano e la squalifica di Tortori hanno ancora una volta messo in luce la mancanza di precisione sotto porta: troppe le occasioni sbagliate. Ma oggi questo aspetto conta relativamente, quello che è importante sono i tre punti. Tre punti il cui valore magicamente raddoppia dato che la capolista Matelica è stata battuta dalla Jesina per 1-0 nel cosiddetto derby del Verdicchio. Adesso il Cesena è a 4 lunghezze dalla vetta e la fine del campionato, che solo 24 ore fa sembrava imminente, appare improvvisamente lontana… (fonte TuttoCESENA.it)

Gli altri risultati: Campobasso-Agnonese 2-2; Pineto-Castelfidardo 2-0; Forlì-S.N. Notaresco 0-0; Isernia-Avezzano 2-1; Jesina-Matelica 1-0; Recanatese-Francavilla 1-1; ​​​​​​​Santarcangelo-Sangiustese 0-1; Savignanese-Sammaurese 0-1; Vastese-Giulianova 0-1.

La classifica:  Matelica 36, Cesena 32, Sangiustese 28, S.N. Notaresco 27, Recanatese 25, Pineto 25, Giulianova 23, Francavilla e Sammaurese 22, Savignanese 20, Santarcangelo 18, Vastese 17, Jesina e Isernia 14, Montegiorgio e Agnonese 13, Forlì e Castelfidardo 12, Avezzano e Campobasso 11. 

Technorati Tags: , , , , , ,

Cesena-Campobasso 1-1

25 novembre 2018

Cesena, Orogel Stadium Dino Manuzzi, domenica 25 novembre 2018 ore 14,30. Quattordicesima giornata del campionato di serie D, girone F.

Angelini a fine partita (foto Cesena FC/Rega)

CESENA (4-3-3) Agliardi; Noce (dal 27′ st Stikas), Ciofi, Benassi, Valeri; De Feudis, Gori (dal 19′ st Andreoli), Campagna (dal 31′ st Pastorelli); Tola (dal 39′ st Bisoli), Capellini (dal 31′ st Casadei), Alessandro. A disp: Sarini, Poggi, Cola, Astretto. All: Angelini

CAMPOBASSO (4-3-1-2) Sposito; Antonelli, Di Pierri, Da Dalt (46′ st Spinelli), Danucci (dal 44′ st Ranelli); Musetti (dal 14′ st Cogliati), Tommasini, Merio (dal 31′ st Fagnani); Marchetti; Allocca, Giacobbe (dal 38′ st Minchillo). A disp: Cutrupi, Palmieri, Seck, Progna. All: Bagatti

ARBITRO Ruben Alberto Arena di Torre del Greco. Assistenti: Panic di Trieste e Valeri di Magnago

RETI 4′ Ciofi (Ce), 7′ Giacobbe (Ca)

NOTE Ammonito: Danucci (Ca); Antonelli, Marchetti (Ca)

Alla fine della gara ci sono solo fischi per i bianconeri. È la prima volta che la Curva manifesta apertamente il proprio disappunto, ma la partita di questo pomeriggio è qualcosa che non avremmo mai voluto vedere.
Il Cesena non ha mai avuto chiaramente il controllo della gara e pare che a farne le spese potrebbe essere Angelini.

E c’è poco da fare: se alleni il Cesena, in D, con 10mila abbonati o quasi, ti tocca vincere il campionato.
E se non ce la fai, ti tocca il giro di chiglia (fonte: TuttoCESENA.it).

Gli altri risultati. Giocate ieri: Matelica-Forlì 2-1; Sammaurese-Santarcangelo 1-1; Real Giulianova-Isernia 1-0; Castelfidardo-Savignanese 0-0; Olympia Agnonese-Jesina 2-1; Avezzano-Recanatese 1-2; Montegiorgio-Pineto 1-4; S.N.Notaresco-Vastese 2-3; Francavilla-Sangiustese 1-1

La classifica. Matelica 36, Cesena 29, S.N.Notareso 26, Sangiustese 25, Recanatese 24, Pineto 22, Francavilla 21, Real Giulianova e Savignanese 20; Sammaurese 19, Santarcangelo 18, Vastese 17, Montegiorgio 13, O.Agnonese e Castelfidardo 12, Avezzano, Folrì, Jesina e Isernia 11, Campobasso 10. 


Technorati Tags: , , , ,

Pineto-Cesena 1-0

18 novembre 2018

Pineto, stadio Mimmo Pavone e Alessandro Mariani, domenica 18 novembre 2018 ore 14,30. Tredicesima giornata del campionato di serie D, girone F.

Cesenati al Pavone di Pineto (foto Rega/Cesena FC)

PINETO (4-2-3-1): Fargione, Della Quercia, Pepe, Orlando, Mazzei (5’ st Sieno); Marianeshi (38’ st Esposito), Amadio S.; Massa, Fortunato, Camplone; Tomassini (44′ st Pedalino). A disposizione.:  Amadio R., Festa, Pomante, Ciarcelluti, Di Renzo, Villanova. All.: Amaolo

CESENA (3-5-2): Agliardi, Noce (30′ st Gori), Ciofi, Benassi; Bisoli (8’st Capellini), Tola, De Feudis, Campagna (8′ st Pastorelli), Valeri; Alessandro, Casadei (20′ st Andreoli). A disp.: Sarini, Stikas, Poggi, Cola. All.: Angelini

ARBITRO: Di Marco di Ciampino (assistenti D’Ilario e Iocca).

RETE: 4′ st Tomassini.

AMMONITI: Ciofi (C), Orlando, Fortunato, Pepe, Mazzei e Fargione (P)

ESPULSO: 29′ pt Amadio (P).

NOTE: angoli 4-2 per il Pineto.

PINETO. Terza sconfitta stagionale per il Cesena. Sconfitta che fa male, perchè il Cesena sfiora (anzi, spreca) il vantaggio subito con Davide Bisoli, poi non sfrutta un’ora abbondante di superiorità numerica e si fa infilare nell’unica versa sortita avversaria, in cui Tomassini uccella tre difensori bianconeri. Nella ripresa Angelini prova a mischiare le carte ma nessuno dei sostituti ha la marcia in più per dare la svolta alla partita: purtroppo nemmeno il nostro Capellini riesce a gonfiare la rete per un pareggio che sarebbe comunque servito a poco, visto che il Matelica continua semplicemente a volare. Ora la vetta è distante ben 5 punti e si fa durissima.

Technorati Tags: , , , ,

Cesena-Savignanese 1-0

14 novembre 2018

Cesena, Orogel Stadium Dino Manuzzi, mercoledì 14 novembre 2018 ore 20,45. Dodicesima giornata del campionato di serie D, Girone F.

Danilo Alessandro (Foto Cesena FC/Rega)

CESENA: (4-3-1-2) Agliardi; Noce, Ciofi, Benassi, Valeri; De Feudis, Gori (36′ st Tola), Campagna; Tortori; Capellini (19′ st Casadei); Alessandro (44′ st Stikas). A disp: Sarini, Stikas, Poggi, Cola, Pastorelli, Andreoli, Bisoli. All: Angelini

SAVIGNANESE: (4-2-3-1) Pazzini; Giacobbi (14′ st Scarponi), Rossi, Gregorio, Vandi; Brighi (45′ pt Turci), Manuzzi R (32′ st Guidi).; Peluso (32′ st Giua); Gasperoni, Manuzzi F (23′ st Albini); Longobardi. A disp: Dall’Ara,, Succi, Giunchetti, Brigliadori. All: Farneti

ARBITRO: Paolo Armando Mulas di Sassari. Assistenti: Franco di Padova e Santoruvo di Piacenza

RETI: 35′ pt Alessandro (C)

NOTE: ammoniti R. Manuzzi (S), Longobardi (S). Espulso: Tortori (C)

Il Cesena passa il Rubicone ma che fatica. Contro la Savignanese, che già in Coppa Italia aveva battuto i bianconeri, arrivano i tre punti ma la vittoria non è esattamente cristallina. E’ sufficiente un gol di rapina di Alessandro nel primo tempo per continuare la rincorsa alla capolista Matelica, sempre a due lunghezze di distanza. Nei 90 minuti e rotti però succede poco altro: qualche sporadica azione dei bianconeri per raddoppiare (la più importante capita sui piedi di Capellini che però, da posizione defilata, spedisce la palla sull’esterno della rete) e, soprattutto, l’espulsione di Tortori nel finale che costringe la squadra di Angelini a chiudersi nella propria metà campo. Il gioco, che fino a quel momento si era visto solo a sprazzi, scompare: il Cesena bada al sodo e spazza via tutti i palloni, la Savignanese si dimostra poco propensa a offendere. Si cerca il gol sporco, esattamente come è successo ai padroni di casa nel primo tempo. E per poco i gialloblù non lo trovano: Longobardi all’ultimo tuffo spedisce la palla in curva da posizione favorevole. C’è ancora da lavorare dunque, il Cavalluccio non è (o, almeno, non è ancora) quella corazzata destinata ad ammazzare il campionato. Per ora godiamoci i tre punti e mettiamo a referto gli aspetti positivi: ad esempio, da quando è tornato, Agliardi ha preso un solo gol in sette partite, nonostante la difesa sia ancora da registrare. Il fatto è che quando gli altri sbagliano, il portierone apre lo sportello dell’Urca (Ufficio riparazioni cazzate altrui) come ad esempio è successo oggi dopo una leggerezza di Noce. In attesa del ritorno di bomber Ricciardo (che anche domenica a Pineto dovrebbe restare a riposo) può andare bene anche così ma guai a sottovalutare certi campanelli di allarme (fonte: TuttoCESENA.it)

12a GIORNATA Cesena-Savignanese 1-0; Castelfidardo-Recanatese 3-2; Matelica-Francavilla 1-0; Montegiorgio-Isernia 2-0; Olympia Agnonese-Santarcangelo 1-1; Avezzano-Forlì 2-0; Real Giulianova-Jesina 0-0; S. Nicolò Notaresco-Pineto 2-1; Sammaurese-Sangiustese 0-1; Vastese-Città di Campobasso 2-2.
CLASSIFICA Matelica 30; Cesena 28; San Nicolò Notaresco 25; Sangiustese 23; Recanatese 20; Francavilla Calcio 19; Savignanese 18; Santarcangelo e Sammaurese 17; Pineto 16; Real Giulianova 14; Montegiorgio 13; Isernia, Vastese e Jesina 11; Forlì 10; Campobasso 9; Avezzano, Olympia Agnonese 8 e Castelfidardo 8.

Technorati Tags: , , , , ,

Isernia-Cesena 0-2

10 novembre 2018

Isernia, stadio Lancellotta, sabato 10 novembre 2018 ore 14,30. Undicesima giornata del girone F del campionato di Serie D.

Circa 150 tifosi bianconeri erano presenti ad Isernia (foto Cesena FC)

CESENA (4-2-3-1): Agliardi; Noce, Ciofi, Benassi, Valeri (42′ st Andreoli); De Feudis, Campagna; Capellini (37′ st Stikas), Tortori (21′ st Gori), Alessandro, Casadei (13′ st Tola). A disp.: Sarini, Cola, Bisoli, Poggi, Pastorelli. All: Angelini

ISERNIA: (3-5-2) Landi; Marino (11′ st Vitale), Di Lonardo, Frabotta; Barretta, Cacic, Gyabaa (41′ st Cristiano), Fazio, Di Matteo (45′ st Palma); Iaboni (26′ st Romano), Ciccone (11′ st Del Prete). A disp:Tano, De Chiara, Capuozzo, Russo. All: Silvo

ARBITRO: Daniele Virgilio di Trapani. Assistenti: Dell’Orco di Policoro e Signore di Venosa

RETI: 13′ pt Casadei (C), 36′ st rig. Alessandro (C).

NOTE: ammonito Benassi (C)

Il Cesena torna alla vittoria ma fallisce l’aggancio al primo posto. I bianconeri espugnano lo stadio Lancellotta di Isernia ma la capolista Matelica trova tre punti contro la Sangiustese e tiene i rivali a distanza. Per gli uomini di Angelini non è stata affatto semplice, come avrebbe potuto fare immaginare il bel gol di Casadei in apertura: le occasioni per i padroni di casa non sono mancate ma a vanificarle è quasi sempre stato Federico Agliardi. Quattro-cinque parate nel corso dei 90’ minuti che valgono tantissimo: l’acciaccato Ricciardo può ristabilirsi con calma, adesso l’autentico bomber bianconero è questo 35enne ingaggiato in tutta fretta qualche settimana fa quando la dirigenza si è resa conto che era stato un delitto escluderlo dal progetto di ripartenza. Nelle prime partite, quando è stato poco impegnato, Agliardi ha dato sicurezza a tutta la difesa, poi, come oggi, ha letteralmente portato punti risultando di gran lunga il migliore in campo. Questo significa dunque che la difesa non è stata impeccabile e anche fra centrocampo e attacco c’è stato un certo scollamento, specialmente nella ripresa, a tratti veramente scialba. Poi il guizzo di Capellini (non una delle sue giornate migliori) che è valso il rigore trasformato da Alessandro per ristabilire le distanze fra le due squadre. Distanze di valore tecnico, di prestigio e di storia calcistica ma quanto a intensità e impegno l’Isernia non ha demeritato. Anzi, ha fatto ampiamente e onestamente il suo: purtroppo per i molisani Agliardi invece si è attrezzato pure gli straordinari. (fonte: TuttoCESENA.it).

Gli altri risultati: Santarcangelo-Avezzano 1-1 (giocata ieri); Sangiustese-Matelica 2-4; Francavilla-S.Nicolò Notaresco 1-1; Jesina-Castelfidardo 2-1; Pineto-Vastese 2-1;  Recanatese-Olympia Agnonese 3-0; Savignanese-Real Giulianova 1-0; Forlì-Sammaurese 0-1 e Campobasso-Montegiorgio 2-2.

La classifica: Matelica 27, Cesena 25, S.N. Notaresco 22, Sangiustese e Recanatese 20, Francavilla 19, Savignanese 18, Sammaurese 17, Santarcangelo e Pineto 16,  Real Giulianova 13, Isernia 11, Vastese, Forlì e Jesina e Montegiorgio 10, Campobasso 8, O.Agnonese 7, Avezzano e Castelfidardo 5.

Technorati Tags: , , ,

Cesena-Recanatese 0-1

4 novembre 2018

Cesena, Orogel Stadium Dino Manuzzi, domenica 4 novembre 2018 ore 14,30. Nona giornata del campionato di serie D girone F.

La Curva Mare contro la Recanatese (foto Cesena FC/Rega)


CESENA (4-2-3-1) Agliardi; Noce (23′ st Casadei), Ciofi, Benassi, Valeri; De Feudis, Gori (22′ st Tola); Campagna, Tortori, Alessandro; Ricciardo (46′ pt Capellini). A disp: Sarini, Poggi, Cola, Bisoli, Andreoli, Pastorelli. All: Angelini.

RECANATESE (4-3-3): Piangerelli; Dodi (46′ st Gambacorta), Nodari, Rutjens, Monti; Marchetti (30′ st Giaccaglia), Lunardini, Sivilla (35′ st Raparo); Olivieri (41′ st Colonna), Pera (1′ pt Palmieri), Borrelli. A disp: Sprecacè, Mataloni, Candidi, Sopranzetti. All: Alessandrini.

ARBITRO: Scarpa di Collegno. Assistenti: Pavone e Meloni.

NOTE: ammoniti Valeri (C), Nodari (R), Dodi (R), Tola (C), Rutjens (R)

RETI: Palmieri (R) 18′ st

Inatteso stop del Cesena che cade in casa contro la Recanatese. Decisivo il gol di Palmieri nella ripresa. Gli uomini di Angelini hanno attaccato a lungo, prima e dopo la rete cha ha sbloccato l’incontro ma sono sempre andati a sbattere contro il muro difensivo eretto dai marchigiani. Così è arrivato il secondo ko del campionato, il primo in casa. I ragazzi del paese di Giacomo Leopardi questa sera possono festeggiare e sentirsi orgogliosi per avere espugnato il Manuzzi mentre il Cavalluccio dovrà prima di tutto contare i danni e verificare le condizioni di bomber Ricciardo, uscito per infortunio dopo 45’, poi riflettere sui propri errori fin dalla prossima seduta di allenamento. Ora dunque, per parafrasare la celebre poesia di Leopardi, tutti a Villa Silvia (fonte: TuttoCESENA.it).

10a GIORNATA Avezzano-Francavilla 1-1; Castelfidardo-Forlì 1-1; Montegiorgio-Jesina 0-0; Olympia Agnonese-Sangiustese 0-0; Pineto-Isernia 1-0; Cesena FC-Recanatese 0-1; Real Giulianova-Santarcangelo 2-1; San Nicola Notaresco-Campobasso 2-0; Sammaurese-Matelica 1-0; Vastese-Savignanese 2-0. 

CLASSIFICA Matelica 24; Cesena 22; San Nicola Notaresco 21; Sangiustese 20; Francavilla 18; Recanatese 17; Santarcangelo e Savignanese 15; Sammaurese 14; Pineto e Real Giulianova 13; Isernia 11; Forlì e Vastese 10; Montegiorgio 9; Olympia Agnonese, Jesina e Campobasso 7; Castelfidardo 5; Avezzano 4.

Technorati Tags: , , , , , , ,

Jesina-Cesena 0-2

28 ottobre 2018

Jesi, stadio comunale Pacifico Carlotti, domenica 28 ottobre 2018 ore 14,30. Ottava giornata del campionato di serie D girone F.

Cesenati al Carlotti (Foto Cesena FC/Rega)

JESINA (4-3-3) David; Fracassini, Riccio, Nonni, Pasqualini; Magnanelli (23′ st Bordo), Ceccuzzi, (23′ st Ricci) Yabré; Parasecoli (39′ st Zannini), Bubalo, Cameruccio (47′ st Sassaroli). A disp: Anconetani, Martedì, Capone, Sassaroli, Giovannini, Pierandrei. All: Ciampelli.

CESENA (4-3-3): Agliardi; Noce, Cola, Benassi (34′ st Stikas), Valeri; Campagna, Biondini (40′ st Gori), Andreoli (23′ st Casadei); Tortori (30′ st Capellini), Ricciardo, Alessandro (30′ st De Feudis). A disp.: Sarini, Poggi, Tola, Pastorelli. All.: Angelini

ARBITRO Emilio Zanotti di Pavia. ASSISTENTI Di Maio di Molfetta e Petracca di Lecce.

NOTE: ammoniti Valeri (C), Nonni (J), Benassi (C), Cameruccio (J). Espulso Bubalo (J) al 3′ st 

RETI: 10′ st Noce (C), 29′ st Casadei (C)

Il Cesena supera la Jesina di laurea. Dopo un primo tempo difficile, in cui è tenuta in partita dalle parate di Agliardi, la squadra di Angelini esplode nella ripresa, grazie anche all’ingenua espulsione dell’irruento croato Bubalo tra i marchigiani. Come contro il Forlì la superiorità cambia la partita. Ne approfitta subito Noce che sblocca il risultato con un gran colpo di testa su angolo di Alessandro. A mettere il risultato in ghiaccio ci pensa il giovane Casadei con una rete meravigliosa: 50 metri palla al piede. Quarta vittoria di fila. Quarta partita senza subire goal. Avanti così.

Gli altri risultati: Forlì-O-Agnonese 1-2; Matelica-San Nicolò Notaresco 3-2; Campobasso-Pineto 0-3; Isernia-Vastese 1-0;  Francavilla-Sammaurese 4-0;  Recanatese-Real Giulianova 1-0; Sangiustese-Avezzano 1-1;  Santarcangelo-Castelfidardo 0-0 ​​​​​; Savignanese-Montegiorgio 2-1.

La classificaMatelica 24, Cesena 22, Sangiustese 19, San Nicolò 18, Francavilla 17, Santarcangelo e Savignanese 15, Recanatese 14, Sammaurese e Isernia 11, Pineto e Real Giulianova 10, Forlì 9, Montegiorgio 8, Vastese e Campobasso 7, O. Agnonese e Jesina 6, Castelfidardo 4, Avezzano 3.

Fonte TuttoCesena.it

Technorati Tags: , , , , , ,

Cesena-Forlì 1-0

25 ottobre 2018

Cesena, Orogel Stadium Dino Manuzzi, mercoledì 24 ottobre 2018, ore 20.45. Ottava giornata del campionato di Serie D, Girone F.

Esultanza (foto Cesena FC/Rega)

CESENA (4-2-3-1) Agliardi; Noce (25′ st Poggi), Benassi, Ciofi, Valeri; Campagna (31′ st Andreoli), De Feudis; Tola (12′ st Capellini), Tortori (38′ st Gori), Alessandro (46′ st Cola); Ricciardo. A disp: Sarini, Pastorelli, Casadei, Bisoli. All: Angelini

FORLI’ (4-4-2) Mordenti; Nigretti (37′ st Castellani), Vesi (31′ st Prati), Brunetti (1′ st Gabrielli), Gimelli (31′ st Valerio); Croci, Sabbioni, Baldinini, Tonelli; Ambrosini, Graziani (10′ st Cortesi). A disp: Semprini, Ferri, Fedele, Cenci. All: Campedelli

ARBITRO: Simone Piazzini di Prato. Assistenti: Brizioli e D’Angelo di Perugia.

NOTE: ammoniti Tonelli (F), De Feudis (C), Tola (C), Campagna (C), Tortori (C), Ciofi (C). Espulsi: Tonelli (F) al 2′ st, Ciofi (C) al 45′ st e Baldinini (F) al 50’ st.

RETE: 35′ st Ricciardo (C)

Nel posticipo serale il Cesena fa suo il derby con il Forlì e sale al secondo posto in classifica ma non è stato facile e scontato come sembrava. I Galletti danno filo da torcere ai padroni di casa e neanche l’espulsione (generosa, va detto) di Tonelli avvenuta a inizio ripresa facilita il compito del Cavalluccio. Gli uomini di Angelini devono darsi parecchio da fare per sbloccare il risultato. La rete vincente giunge solo a dieci minuti dal termine grazie a un gran colpo di testa del bomber Ricciardo, ben servito da Alessandro dopo uno scambio con Capellini. Precedentemente i bianconeri ci avevano provato con tutti i mezzi: anche una mischia furibonda aveva negato la gioia del gol al Cesena. Poi, quando la strada sembra finalmente in discesa, arriva l’ingenuità di Ciofi che, già ammonito, trattiene un avversario. Ristabilita la parità numerica ci si attende l’assalto dei biancorossi nel maxirecupero finale ma gli uomini di Campedelli, evidentemente, avevano già dato tutto e Agliardi (comunque protagonista di un paio di pregevoli interventi) non corre pericoli. Non è stata una passeggiata ma alla fine sono arrivati i tre punti. Onore al Forlì che ha tenuto bene il campo e ha provato pure a vincere mettendo in mostra orgoglio, determinazione e buone capacità tattiche (fonte TUTTOCesena.it).

Technorati Tags: , , , , , , ,