Vastese-Cesena 1-2

Vasto, stadio Comunale Aragona, domenica 14 aprile 2010 ore 15. Trentacinquesima giornata, e quartultima di ritorno, del campionato di serie D girone F.

Cesenati a Vasto (foto CesenaFC/Rega)

VASTESE (3-5-2): Patania; Sbardella, Del Duca (42′ st Cicerello), Iarocci (32′ st Cardinale); De Meio, Palestini, Capellupo (42′ st Fiore), Di Giacomo, G. Russo; Shiba, Stivaletta (15′ st Leonetti). A disp.: Selva, Cicerello, Russo S., Kone, Cesarano.All.: Papagni.

CESENA (4-2-3-1): Agliardi: Noce, Benassi, Ciofi, Valeri: Biondini De Feudis: Tonelli (49′ st Tola), Alessandro (44′ st Rutjens), Tortori: Munari (38′ st Campagna). A disp.: Moreira, Marfella, Viscomi, Andreoli, Zammarchi, Capellini. All.: Angelini.

ARBITRO: Frascaro di Firenze.

RETI: 46′ pt Stivaletta, 5′ st (rig.) e 17′ st (rig.) Alessandro.

AMMONITI: Capellupo, Di Giacomo, Patania.

CESENA. Pomeriggio sulle montagne russe per Beppe Angelini che è passato da un intervallo a forte rischio esonero (in caso di sconfitta a Vasto sarebbero state poche le possibilità di ennesima fiducia da parte della dirigenza) ad aver quasi chiuso il campionato, con il Matelica a -5 a tre giornate dalla fine. Ora sono sufficienti due vittorie per la matematica promozione: ma sull’esito dell’incontro pesa il clamoroso errore arbitrale in occasione del secondo gol. Andiamo con ordine: dopo un primo tempo soporifero Munari fa harakiri e regala a Stivaletta la palla del contropiede per il più facile dei gol: 1-0 al primo (ed unico) tiro in porta della partita, come ormai consuetudine per gli avversari bianconeri. Al quarto minuti Biondini aveva invece sbagliato un gol clamoroso a meno di mezzo metro dalla porta. Il Cesena rientra però in campo con piglio diverso e guadagna subito il gol del parti su rigore: Patania in uscita travolge Valeri (il migliore in campo) e Alessandro dal dischetto non sbaglia. Poi succede l’imprevedibile: Tortori viene atterrato mezzo metro fuori area e l’arbitro, su segnalazione del guardialinee, assegna il secondo rigore: tante proteste ma Alessandro ancora una volta è freddissimo e radoppia. La Vastese a questo punto non sa fare più nulla e da Recanati arriva la notizia prima del vantaggio dei padroni di casa con Pera poi del rigore sbagliato dal Matelica nel finale: non è ancora fatta ma a tre giornate dal termine il cielo è molto più sereno (fonte: TuttoCESENA.it).

Technorati Tags: , , , , , ,