Cesena-Sangiustese 1-1

Cesena, Orogel Stadium Dino Manuzzi, sabato 26 gennaio 2019 ore 14,30. Ventiquattresima giornata, e quinta di ritorno, del campionato di serie D, girone F.

La Curva Mare contro la Sangiustese (foto Cesena FC/Rega)

CESENA (4-2-3-1): Agliardi; Noce, Ciofi, Benassi (28′ st Capellini), Valeri (28′ st Rutjens); Campagna (13′ st Munari), De Feudis; Fortunato (32′ st De Angelis), Tortori (13′ st Tonelli), Alessandro; Ricciardo. A disp: Sarini, Marfella, Viscomi, Tola. All: Angelini

SANGIUSTESE (4-2-3-1): Chiodini; Shiba, Scognamiglio, Moracci, Santagata; Perfetti, Camillucci; Argento (43′ st Tizi), Cerone, Pezzotti; Cheddira. A disp: Carnevali, De Reggi, Patrizi, Buaka, Massaroni, Kamara, Papavero, Pluchino. All: Senigagliesi

ARBITRO: Luigi Catanoso di Reggio Calabria. Assistenti: Castioni e Guarino di Novara

RETI: Cheddira (S) 35′ st, Munari (C) 52′ st

NOTE: ammoniti Benassi (C), De Feudis (C), Cerone (S), Rutjens (C), Scognamiglio (S), Cheddira (S)

Stavamo per titolare “Roba da Chiodini” perché il portiere della Sangiustese le aveva prese tutte e quando non c’era arrivato era stato salvato dalla traversa o da un compagno appostato sulla linea. Il Cesena le aveva provate tutte per pareggiare questa partita ma la porta degli ospiti pareva stregata. Poi, al settimo minuto di recupero, l’ultimo disperato assalto. Calcio d’angolo, mischione in area, la palla arriva a Munari che con una zampata rabbiosa la spedisce sotto la traversa facendo impazzire di gioia il Manuzzi. Salta quindi il record delle nove vittorie consecutive, il Cesena capolista si ferma a Otto e mezzo che comunque resta un capolavoro. E stavolta il regista non è neanche riminese (fonte: tuttoCESENA.it)

Technorati Tags: , , , ,