Castelfidardo-Cesena 0-1

Castelfidardo, stadio Galileo Mancini, domenica 16 dicembre 2018. Diciottesima giornata del campionato di serie D, girone F.

Ricciardo al tiro sotto lo sguardo dei tifosi bianconeri assiepati su di una collinetta al di fuori del perimetro del Galileo Mancini (Foto Rega, Cesena FC)

CASTELFIDARDO: (4-3-1-2) Barbato; Bellucci, Giovagnoli, Enow, Massi; D’Ercole, Di Lollo, Bracciatelli (22′ st Severini); Trillini; Petrarulo (43′ st Diouf), Calabrese. A disp: Fabiani, Lombardo, Tiriboco, Eliantonio, Recanatini, Bandanera, Marino. All: Vagnoni

CESENA: (4-3-3) Agliardi; Noce, Benassi, Ciofi, Marfella (33′ st Andreoli); Tola, Campagna, Fortunato; Tonelli (15′ st Tortori), Ricciardo, Alessandro (33′ st Viscomi). A disp: Sarini, Poggi, Biondini, Zamagni, Pastorelli, Capellini. All: Angelini

ARBITRO: Giacomo Monaco di Termoli. Assistenti: Alberto Colonna di Vasto e Marco Croce di Nocera Inferiore

RETE: 15′ pt Alessandro (C) 

NOTE: ammoniti Benassi (C), Campagna (C)

Alla fine il Cesena porta via i tre punti ma che sofferenza: contro il Castelfidardo è sufficiente un gol di Alessandro ma non è stato facile come poteva sembrare alla vigilia. Il fanalino di coda infatti ha dato filo da torcere ai bianconeri e solo un miracoloso Agliardi ha evitato il pareggio. Il portierone offre quindi simbolicamente il panettone ad Angelini che nelle scorse settimane aveva scherzato sulla sua permanenza in panchina. Le occasioni per chiudere l’incontro non sono mancate ma anche i marchigiani ne hanno avute un paio nitide e questo deve fare riflettere per il futuro: dietro c’è ancora qualcosa da rivedere e anche in attacco serve più determinazione. Quel che è più importante però è l’inaspettata sconfitta del Matelica contro quel Campobasso che aveva già fatto penare i bianconeri al Manuzzi. Con questo ko, il terzo in poche settimane, i marchigiani cedono il passo al Cesena. Salutate la capolista! (fonte TuttoCESENA.it)

Technorati Tags: , , ,