Matelica-Cesena 1-0

Matelica, campo sportivo Giovanni Paolo II, mercoledì 26 settembre ore 15. Terza giornata del campionato di Serie D girone F.

Il nostro Capellini a Matelica (foto FC Cesena/Rega)

CESENA (4-2-3-1) Sarini; Ciofi, Cola, Stikas, Valeri; Biondini, De Feudis; Campagna (9′ Poggi), Alessandro, Tortori (31′ st Capellini); Ricciardo (21′ st Tola). A disp: West, Zamagni, Andreoli, Gori, Pastorelli, Casadei: All. Angelini

MATELICA (4-2-3-1) Avella; Arapi, Riccio, De Santis, De Marco (28′ st Pignat); Benedetti, Bugaro (19′ st Franchi); Favo, Fioretti (12′ st Melandri), Margarita (38′ st Dorato); Bittaye (45′ Visconti). A disp: Luglio, Cuccato, De Luca, Santeramo, Angelilli, Boubacar.  All: Tiozzo. 

ARBITRO: Luca Zucchetti di Foligno. Assistenti: Cravotta di Città di Castello e Toce di Firenze.

NOTE: ammoniti Cola (C), De Marco (M), Tortori (C), Ricciardo (C), De Feudis (C)

RETE: Franchi (M) al 50′ st

Beffati all’ultimo secondo su un capovolgimento di fronte che non si dovrebbe vedere neanche in questa categoria, tra i dilettanti. Al limite in un incontro fra scapoli e ammogliati. Finisce così la trasferta di Matelica per il Cesena. Nel peggiore dei modi. Con una sconfitta che appare una punizione eccessiva. Pesante. Il pari probabilmente sarebbe stato più giusto: vero che il Cavalluccio non ha praticamente mai tirato in porta ma i marchigiani hanno fatto poco di più pur lasciando intravedere una buona personalità, qualche trama di gioco e discrete individualità. Un ko che deve servire come bagno di umiltà dopo i sei punti in avvio di campionato: i bianconeri devono ancora prendere le misure con la Serie D e qualche incidente di percorso ci sta. Spiace solo la modalità con cui si è arrivati a questo risultato: quei palloni andrebbero gestiti molto meglio, lo insegnano già nelle scuole calcio (fonte: TuttoCESENA.it).

Technorati Tags: , , ,