Pescara-Cesena 0-0

Pescara, stadio Adriatico, martedì 1 maggio 2018 ore 20. Trentanovesima giornata, e diciottesima di ritorno, del campionato di Serie B Conte.it

Cesenati all’Adriatico (foto AC Cesena/Rega)

CESENA (4-3-3): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Fazzi; Fedele (16′ st Cascione), Schiavone (39′ st Chiricò), Emmanuello; Vita, Jallow, Dalmonte (16′ st Laribi). A disp: Agliardi, Melgrati, Eguelfi, Moncini, Esposito, Ndiaye, Perticone, Kupisz. All: Castori

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Fiamozzi (43′ st Coda), Gravillon, Perrotta, Crescenzi; Valzania, Brugman, Machin; Capone, Pettinari (28′ st  Bunino), Mancuso (33′ st Baez). A disp:Baiocco, Yamga, Elizalde, Fornasier, Cocco, Mazzotta, Carraro, Cappelluzzo, Coulibaly. All: Pillon

ARBITRO: Daniele Chiffi di Padova. Assistenti: Cecconi di Empoli e Chiocchi di Foligno. Quarto uomo: Pezzuto di Lecce.

NOTE: ammoniti Suagher (C)

Un piccolo passo verso la luce, verso quella salvezza che, mai come quest’anno, vale come uno scudetto. All’Adriatico, dove non ha mai vinto, il Cesena conquista un preziosissimo pareggio che gli permette di mantenersi fuori dalla zona retrocessione diretta e dai play out. I bianconeri non hanno fatto moltissimo per vincerla, questa partita, ma hanno anche rischiato molto poco. Specialmente nel secondo tempo il Pescara, nonostante una pressione costante e il lungo possesso palla, ha creato pochi pericoli a Fulignati. A tre partite (due in casa con Parma e Cremonese e una fuori contro il Palermo) dal termine del campionato, il Cavalluccio ha ancora sei squadre dietro, anche se gli spareggi distano solo due punti. La situazione degli scontri diretti potrebbe rivelarsi determinante: con Avellino ed Entella i ragazzi di Castori sono in vantaggio mentre subiscono con Novara e Ascoli. E poi c’è la Cremonese, attesa per il gran finale al Manuzzi e a quota 44, un mattoncino sopra i bianconeri: i grigiorossi sono in caduta libera da mesi (anche oggi non hanno vinto) e neanche la guida tecnica del ravennate Mandorlini pare averli risollevati. Ci sarà da sudare fino all’ultimo per tutti ma per ora manteniamo un cauto ottimismo: 5 punti nelle ultime 3 partite sono il segnale di una condizione psico-fisica crescente. Il Cesena ce la può fare (Fonte TuttoCESENA.it)

Technorati Tags: , , , ,