Foggia-Cesena 2-1

Foggia, stadio Zaccaria, venerdì 16 marzo 2018 ore 20,30. Trentunesima giornata, e decima di ritorno, del campionato di Serie B Conte.it

Cesenati allo Zaccaria (foto AC Cesena)

FOGGIA (3-5-2): Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Fedato (27′ st Scaglia), Agnelli, Greco, Deli (42′ st Floriano), Kragl; Mazzeo, Duhamel (27′ st Nicastro). A disp: Noppert, Figliomeni, Beretta, Martinelli, Rubin, Agazzi, Celli, Ramè, Calabresi. All. Stroppa

CESENA (4-4-1-1): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone; Vita (1′ st Kupisz), Schiavone, Di Noia (19′ st Fedele), Dalmonte (27′ st Chiricò); Laribi; Moncini. A disp.: Agliardi, Melgrati, Cascione, Eguelfi, Fazzi, Emmanuello. All.: Castori.

ARBITRO: Marini di Roma.

RETI: 43′ pt Laribi, 2′ st Agnelli, 50′ st Mazzeo.

AMMONITI: Donkor, Laribi.

FOGGIA. Il calcio è questo: Cesena che chiude in vantaggio un primo tempo nel quale non era praticamente esistito per poi chiudere in svantaggio una ripresa giocata alla pari, se non meglio, dell’avversario. Pesa nel risultato finale l’errore di Fulignati che non trattiene quella palla sporca sulla quale Mazzeo si avventa prima di tutti e che termina poi in rete. Quell’erroraccio sul far della sera rovina una ripresa di grande spirito, che aveva visto un Cesena decisamente più quadrato rispetto al primo tempo e un Foggia più stanco. C’erano persino le condizioni per il colpaccio. Monumentale Laribi, unico giocatore però in grado di fare la differenza tra i bianconeri. In difesa pesa l’errore di Fulignati in coabitazione con Suagher. Ora la situazione di classifica è disperata: prepariamoci ai play out (nella migliore delle ipotesi). (Fonte TuttoCESENA.it)

Technorati Tags: , , , , , , ,