Cesena-Ternana 4-3

Cesena, Orogel Stadium Dino Manuzzi, domenica 4 febbraio 2018 ore 17,30. Ventiquattresima giornata, e terza di ritorno, del campionato di serie B Conte.it

Il gol del 4-3 con errore di Plizzari (Foto Rega/AC Cesena)

CESENA (4-4-2): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone (38′ st Esposito); Vita (34′ st Fedele), Schiavone, Di Noia Laribi; Moncini (17′ st Fazzi), Jallow. A disp:Agliardi, Melgrati, Cascione, Emmanuello, Kupisz, Ndiaye, Cacia, Carnicelli, Babbi. All: F. Castori.

TERNANA (4-3-3): Plizzari; Valjent, Rigione (32′ st Vitiello), Gasparetto Favalli; Defendi, Angiulli (9′ st Tremolada), Signori; Statella (35′ st Piovaccari), Montalto, Carretta. A disp: Sala, Ferretti, Bordin, Vitali, Signorini, Zanon, Varone, Albadoro, Finotto, Repossi. All: F. Mariani.

ARBITRO: Riccardo Pinzani di Empoli. Assistenti: Dei Giudici (Latina) e De Troia (Termoli). Quarto uomo: Zanonato (Vicenza).

RETI: 14′ pt Valjent (T), 18′  e 22′ pt Moncini (C), 35′ pt Jallow (C), 45′ pt Carretta (T), 25′ st Tremolada (T), 30′ st Schiavone (C)

NOTE: ammoniti Donkor (C), Di Noia (C)

CESENA. Rocambolesco. Non ci sono altre parole per definire questo 4-3 del Cesena sulla Ternana. Una partita cominciata male, ripresa subito e, poi, quando pareva che tutto filasse per il verso giusto, di nuovo problematica. Poi la gioia finale. Un incontro contrassegnato dagli errori delle difese, specialmente le papere dei due portieri nel secondo tempo: entrambi gli estremi difensori non sono stati capaci di trattenere conclusioni innocue (Fulignati quella di Tremolada e Plizzari quella di Schiavone). Più grave, naturalmente, l’inciampo del portiere umbro perché costa la sconfitta ai suoi. Il Cesena invece ritrova i tre punti che mancavano da due mesi e, in attesa del posticipo dell’Entella, si porta fuori dalla zona play out con 27 punti in saccoccia. Una prestazione generosa quella dei bianconeri contro un avversario, va detto, scarsino. Siamo qui a celebrare la vittoria ma se anche fosse arrivato il pareggio sarebbe stato un dramma. Squadre come la Ternana vanno battute e basta: fare passi falsi in questi scontri salvezza sarebbe un delitto. Pazienza se la manovra non è stata fluida come in altre occasioni (ma rispetto alle ultime uscite sono stati fatti passi in avanti) e pazienza se due gol bianconeri sono stati propiziati da disattenzioni avversarie. Anche il Cesena oggi ha regalato molto: due squadre invischiate nella lotta per non retrocedere che evidentemente hanno giocato con la paura e con una certa tensione. Il sintetico del Manuzzi, poi, ci ha messo del suo e i gol sono stati veri e propri terni al lotto. Alla fine festeggia il Cesena e questa è la notizia migliore che cancella tutte le polemiche e anche tutti gli errori. Per quanto riguarda quello di Fulignati ci ha pensato il portiere stesso a mettersi (almeno) in pari con uno strepitoso intervento al 96′ su conclusione da quasi 40 metri di Montalto che stava per pescare l’ennesimo jolly di una partita pazza (fonte: TUTTOCESENA.it). 

Technorati Tags: , , , , ,