Cesena-Benevento 4-1

Cesena, stadio Dino Manuzzi Orogel Stadium, martedì 25 aprile 2017 ore 18. Trentottesima giornata, e diciassettesima di ritorno, del campionato di serie B Conte.it

Ciano gol (foto AC Cesena/Rega)

CESENA (3-5-2): Agliardi; Perticone, Capelli, Ligi; Balzano (79′ Rodriguez), Crimi, Laribi, Garritano (71′ Vitale), Falasco; Ciano (76′ Di Roberto), Cocco.
A disp.: Bardini, Schiavone, Gasperi, Panico, Donkor, Setola. All.: Camplone

BENEVENTO (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Camporese (89′ Padella), Lucioni, Pezzi; Chibsah, Buzzegoli (14′ Viola); Ciciretti (79′ Matera), Falco, Eramo; Puscas.
A disp.: Gori, Pajax, Gyamfi, De Falco, Brignola, Rutjens. All.: Baroni

MARCATORI: 49′ Crimi, 54′ Ligi, 57′ Laribi, 68′ Ciano, 89′ Chibsah

ARBITRO: Nasca di Bari

AMMONITI: 31′ Ligi, 36′ Balzano, 45′ Viola, 59′ Venuti, 64′ Cocco, 92′ Pezzi

CESENA. No, non avete letto male il tabellino: hanno segnato sia Ligi che Laribi. Nella stessa partita. incredibile, vero? Ok, partiamo dall’inizio e da un Filippo Falco che voleva far di tutto per far pentire i bianconeri per averlo scaricato in estate. Una traversa (superiore) e qualche bella giocata. Poi un paio di parate di Agliardi e un primo tempo sostanzialmente più favorevole agli ospiti. Nella ripresa poi il Cesena inizia a correre forte e il Benevento va in tilt. Sale in cattedra Ciano: palla col contagiri per l’inserimento di Crimi che beffa Cragno facendogli passare la palla sotto le braccia. Nemmeno cinque minuti che su angolo di Ciano arriva il gol di Ligi. Ospiti sotto schock e Laribi trova il tris prima che Ciano si sola la soddisfazione di siglare il poker: nel finale solito errore di Agliardi e Chibsah di testa mette a segno il gol della bandiera. Manca ancora una vittoria per la salvezza che mai come ora appare ad un passo: già, ma l’ultimo passo passo è sempre il più difficile e il più lungo.

Technorati Tags: , , , , , , , , ,