Spal-Cesena 2-0

Ferrara, stadio Paolo Mazza, sabato 11 marzo 2017 ore 15. Trentesima giornata, e nona di ritorno, del campionato di serie B Conte.it

IMG_9660

Cesenati a Ferrara (Foto AC Cesena/Rega)

SPAL (3-5-2): Meret; Vicari, Bonifazi, Cremonesi; Mora, Castagnetti (63′ Arini), Lazzari, Schiattarella, Costa; Antenucci (72′ Schiavon), Floccari (87′ Zigoni).
A disp.: Marchegiani, Gasparetto, Giani, Finotto, Del Grosso, Ghiglione. All.: Semplici

CESENA (3-5-2): Agazzi, Donkor, Rigione (81′ Laribi), Ligi, Di Roberto, Crimi, Schiavone (68′ Garritano), Kone, Renzetti (67′ Rodriguez), Panico, Cocco.
A disp.: Agliardi, Ciano, Falasco, Vitale, Setola, Capelli. All.: Camplone

​MARCATORI: 36′ Antenucci, 61′ Mora

ARBITRO: Di Paolo di Avezzano

​AMMONITI: 37′ Agazzi, 39′ Cocco, 61′ Schiattarella, 64′ Mora, 65′ Rigione

​ESPULSI: 67′ Mora, 88′ Costa

FERRARA. Primo tempo discreto, gol subito sugli sviluppo di un calcio d’angolo e in probabile fuorigioco e fine delle trasmissioni. Ecco il riassunto della partita del Cesena che non sa più rialzarsi, al contrario di quanto dimostrato un mese fa, dopo aver subito una botta. E nel finale i romagnoli, sotto di due reti, non riescono ad andare al tiro neppure con la doppia superiorità numerica.

In avanti il Cesena fa troppi errori e in difesa ogni folata di vento, per quanto occasionale e anche a causa di una massiccia dose di sfortuna, si trasforma in gol subito. Il problema è prima tutto mentale ma ora la salvezza sarà davvero complicata. Tremendamente complicata.