Pro Sesto-Cesena 0-2

StadioBreda di Sesto San Giovanni, sabato 14 marzo 2009, ore 14,30. Venticinquesima giornata e ottava di ritorno di quel campionato dal quale speriamo di togliere al più presto il disturbo comunemente detto (da Macalli) Prima Divisione

PRO SESTO: Offredi 5,5, Tursi 6, Mannoni 5 (32’ st Bugno n.g.), Bedin 6 (45’ st Mele n.g.), Lambrughi 6, Perfetti 6, Valtulina 5, Boisfer 6, Beretta 4,5, Bertolini 5, Porro 5 (10′ st Bottoni 5,5). All. Sala 5,5
CESENA: Ravaglia, Ceccarelli, Biserni, De Feudis, Lauro, Biasi, Piangerelli (21’ st Bonura), Sacilotto, Djuric (35’ st Zebi), Giaccherini (45’ st Alessandro), Motta. All. Bisoli.ARBITRO: Sig. Guida di Torre Annunziata.
RETI: 10′ st Sacilotto, 14′ st Giaccherini.
AMMONITI: Bedin, Lambrughi, Lauro, Djuric.
ESPULSO: Al 41′ st Beretta per gioco falloso.
ANGOLI
: 8-3 per il Cesena.

SESTO SAN GIOVANNI: Il Cesena espugna il campo rivestito di sabbia di Sesto San Giovanni lanciando un segnale chiaro e forte a tutta la Lega Pro: la prima posizione vuole vestirsi di bianconero fino a fine stagione!
Mister Bisoli conferma la formazione anticipata alla vigilia preferendo la difesa a quattro e schierando Djuric al posto dell’ infortunato Veronese. La Pro Sesto si presenta con qualche defezione di troppo che costringe Sala a rimpolpare gli undici da mandare in campo con un paio di giovani del vivaio.
Il primo tempo non registra particolari emozioni se non con un paio di tiri da fuori di Sacilotto ( 25’ e 35’) che riesce a centrare entrambe le volte la sagoma di due difensori lombardi e le conclusioni, prima di Ceccarelli ( 26’), fuori di poco, e poi di Motta ( 39’), respinta con i pugni da Offredi. La Pro Sesto ci mette tanta buona volontà ma i risultati sono veramente scarsi causa un centrocampo grintoso ma modesto e un attacco che definire sterile è già un complimento. I Bianconeri, da par loro, tengono in mano la partita con un martellante e progressivo lavoro ai fianchi, supportando la fluida manovra con una fitta serie di passaggi precisi e pericolose sovrapposizioni sulle fasce. L’ unica pecca, le conclusioni, che per i primi 45 minuti non portano al goal che per quanto fatto vedere sarebbe anche meritato.
Nel secondo tempo i romagnoli partono a spron battuto alla ricerca del goal. E, nel giro di neanche 4 minuti ne arrivano addirittura 2, che chiudono la contesa già dopo nemmeno un quarto d’ ora.
E’ l’ 11′ quando Giaccherini entra in area, cerca il tiro che viene rimpallato dalla difesa lombarda; la palla finisce a Djuric, che spalle alla porta cerca laconclusione favorendo però l’ accorrente Sacilotto che non ha difficoltà ad insaccare di piatto a un metro dalla linea di porta. Non c’ è nemmeno il tempo di esultare che al 14’ Ceccarelli entra in area, crossa basso per Motta che controlla e appoggia per Giaccherini che spara una cannonata di destro dove Offredi non può arrivare. 0 a 2 palla al centro. La Pro Sesto è a terra e non possiede le forze per reagire. Il Cesena controlla senza problemi la restante mezzora finale dove c’ è da registrare solamente l’ espulsione da frustrazione di Beretta al 89’ e l’ esordio in Lega Pro di Alessandro che entra nei minuti di recupero.
Vittoria importantissima dei bianconeri che ora si trovano da soli in vetta alla classifica. Mancano nove partite alla fine della stagione regolare e i giocatori stanno facendo vedere di volercela mettere tutta perché questo sia il termine anche della vincente stagione del Cesena! Giocando così sta diventando più di una speranza!

 

Technorati Tags: , , , , , , , , ,