Cesena-Modena, le pagelle

Sarti 6: Raramente chiamato in causa, sempre attento e vigile, in una partita comunque in cui gli è stato richiesto il minimo sindaca.e
Biserni 6.5: non spinge forte come a Frosinone ma decisamente più vigile in fase di copertura. Chiude come centrale di centrocampo.
Ola 7: probabilmente i suoi avversari contano di poterlo prendere in velocità, ma il difensore africano lotta sempre con eleganza e con il coltello tra i denti.
Lauro 6: prestazione prova di sbavature, mostra una buona intesa con il proprio compagno di reparto.
Sabato 6: dopo di disastri ciociari appare in ripresa, ma ha sempre l’errore in canna.
Bracaletti  6.5: fare l’esterno nel centrocampo a 4 gli piace particolarmente, dal momento che è sgravato da compiti difensivi. E le cose buone che gli riescono sono tante. (dal 38′ st Pagliuca sv: rafforza il robusto filtro di centrocampo nei minuti finali)

De Feudis 7: geometra ed operaio, quando c’è da costruire costruisce e quando c’è da distruggere è sempre pronto a metterci la gamba.
Mezavilla 6: finalmente positiva la sua prestazione, inserito in uno schema, il 4-4-2, che più si addice alle sue caratteristiche. (dal 16′ st Doudou 6: prova a spingere ed a portar palla in avanti, lasciando ogni tanto qualche vuoto in difesa).

Salvetti 7.5: sarebbe da 8.5, ma il rigore sbagliato gli costa un punto. Partita splendida, giocate da incorniciare, invenzioni strepitose. Uno come lui per il Cesena vale oro.
Pellè 4.5: il miglior attaccante italiano Under 21 non può sbagliare gol così. Almeno nella palla ci deve prendere. (dal 41′ st Vignati sv: forze fresche per la difesa dell’1-0).

Pellicori 5: le occasioni più ghiotte non capitano sui suoi piedi, ma potrebbe fare decisamente di più per aiutare i propri compagni.